mercoledì 3 giugno 2009

On the road again


Come si può facilmente vedere l'ultimo post su questo blog risale a 8 mesi fa. Quello che si preannunciava come un impegno forte e non schiacciante alla fin fine si è rivelato come una specie di schiacciasassi per il mio tempo libero e per qualsiasi altra attività che un tempo consideravo principale. La "crisi" però avanza ed Edizioni Master ha ritenuto che per tenere in piedi la baracca principale hanno dovuto per ora tagliare le consulenze esterne. Ovvero me ed altre persone. Non è questa la storia di una ingiustizia perché alla fine sarò pagato anche per quello a cui ho lavorato fuori dal contratto, e da questo punto di vista devo dire che si sono comportati più che corretamente. Il fatto è, come ho già accennato, che ho lasciato indietro tutto quello a cui stavo lavorando. Sceneggiature per fumetti, articoli, sceneggiature per corti, progetti per giochi di carte, progetti per avventure grafiche e tanto altro.

E' il momento di tornare sulla strada e di raggiungere chi ho lasciato indietro.

2 commenti:

Mago G ha detto...

Io son sempre convinto che se si chiude una porte si apre un portone. O morto un papa se ne fa un altro, insomma vedi te!

Marco Rastrelli ha detto...

Bisogna anche essere accorti a non chiederseli alle spalle i portoni.